Frasi di Epitteto

Le frasi di Epitteto sono frasi filosofiche che ruotano attorno all'uomo. Dalla sua natura, al suo essere, e alle sue capacità.

Epitteto è stato un filosofo greco antico in epoca romana (50 – 130). Non scrisse mai dei veri e propri libri, ma un suo discepolo ebbe l'idea di trascrivere le sue parole durante le lezioni. Questa documentazione, nota come diatribe o Manuale di Epitteto, era contenuta in 8 libri, ma solo 4 sono giunti fino a noi e grazie ai quali sono stati estratti gli aforismi e le citazioni di Epitteto.

Ordina per:

Epitteto

Visse come schiavo fino ai primi 30 anni della sua vita, ma ebbe modo di istruirsi e frequentare lezioni di importanti filosofi, affascinato ed ispirato da Socrate.

Attorno agli anni 90 l'imperatore Domiziano cominciò a perseguitare i filosofi ed Epitteto fuggì da Roma per rifugiarsi a Epiro, una piccola cittadina greca.

Negli ultimi anni della sua vita Epitteto ebbe grande fama e rispetto, fino a diventare una sorta di guida spirituale di noti imperatori.

Le frasi di Epitteto e il suo pensiero

Dai suoi pensieri sono state estratte frasi sulla felicità, che indicano gli strumenti necessari per il raggiungimento della felicità stessa. In breve, per poter raggiungere tale stato emotivo, bisogna saper scegliere cosa ci serve per raggiungere una condizione felice e saper distinguere quanto di quello che serve dipende da noi, e quanto dipende da fattori esterni.

Quindi la felicità sta nel buon uso della nostra ragione per distinguere ciò che realmente è importante ed in nostro potere, da ciò su cui non abbiamo nessun tipo di controllo, e che non dovrebbe essere importante, che poi è ciò che ci porta all'infelicità.

Proprio su questo concetto si basano molti aforismi di Epitteto.

Una frase del filosofo molto bella è: “Non sono i fatti in sé che turbano gli uomini, ma i giudizi che gli uomini formulano sui fatti”.