Avere Platini in squadra era come avere una credit card sempre a portata di mano.