Mi concentro sempre perché penso a quello che mi dicevano i miei due genitori medici: “rispetto a noi hai a disposizione più istruzione, più soldi, più cultura. Sfrutta tutto questo per salvare più vite di quanto riusciamo a fare noi oggi”. Penso sempre che maggiore istruzione voglia dire più doveri verso la popolazione.