Sono convinto che, leggendo un libro, ciascuno crei nella propria mente un proprio film, dia un volto ai personaggi, costruisca gli scenari, ascolti le voci, senta gli odori. Ed è proprio per questo che poi, quando si va a vedere un film basato su un romanzo che ci è piaciuto, si esce sempre con la sensazione di essere stati ingannati, dicendo: Il libro è migliore del film.